La carderia

February 27, 2016

 

 

Questa settimana è stata dedicata all’approfondimento del ciclo cardato attraverso uno stage presso aziende leader del settore.

È stato molto interessante poter osservare come il fiocco viene aperto e miscelato in vari colori fino ad ottenere dei morbidi e coloratissimi filati e come le fibre più rare e soffici del mondo, come la vicuna e il baby cashmere, vengono lavorate. Quanta cura e dedizione è posta al controllo della lavorazione e della materia prima al fine di produrre filati di altissima qualità!

È stato inoltre possibile capire perché il cashmere è molto più morbido della lana: le micro-scaglie della sua fibra sono molto più piccole!

Si ringraziano Bertoglio, Loro Piana e Zegna Baruffa  per averci gentilmente accolto e averci permesso di vivere quest’altra importantissima esperienza.

 

Marco

 

 

This week was dedicated to examining in depth the process of carded spinning. In order to do this we had an internship at some of the most important industries of Biella that perform this kind of production.

We had the opportunity to observe how the flocks of different colour are opened and mixed in order to obtain a soft and colourful yarn. We learned how some of the rarest and softest fibres in the world, such as vicuna and baby cashmere, are spun. We saw how much care and dedication are required to test the quality of the yarn and the raw materials in order to obtain a top class product.

We also understood why cashmere is so soft compared to wool: the micro-flakes of the first are way smaller!

We  would like to take this opportunity  to thank the companies Bertoglio, Loro Piana and Zegna Baruffa who hosted us and gave us the chance to work with them.

 

 

Please reload

Fondazione Biella Master

delle Fibre Nobili

© 1986 Fondazione Biella Master delle Fibre Nobili

  • Instagram Social Icon
  • LinkedIn Social Icon