La confezione come eccellenza italiana

July 7, 2016

 

Nelle precedenti esperienze abbiamo potuto approfondire la grande tradizione sartoriale del nostro paese ma, in Italia, esistono anche altre realtà produttive non meno importanti.

La confezione industriale, da alcuni erroneamente reputata antagonista della sartoria, è un’alternativa produttiva che permette di ottenere un prodotto diverso da quello sartoriale, ma ugualmente di pregio.

 

Dalle esperienze affrontate all’interno delle aziende sostenitrici quali la In-co, del Gruppo Ermenegildo Zegna,  la Belvest e la Pal Zileri, del Gruppo Forall, abbiamo potuto scoprire come in Italia anche la confezione sia curata con grande precisione e con attenzione ai dettagli.

 

Quando si produce un capo in confezione non ci sono dettagli realizzati a mano come avviene nella sartoria ma, in compenso, ogni macchina è regolata in modo da realizzare delle cuciture perfette ed ogni fase di assemblaggio è studiata affinché possa essere compiuta nel modo migliore. Sono richiesti all’incirca 200 passaggi e 8 ore di produzione per realizzare una giacca canvas; così operando, si porta la confezione ad un livello altissimo di qualità.

Scomponendo le azioni in tanti passaggi e assegnando un solo passaggio a persona, si permette all’operatore di affinare al massimo la sua tecnica e la sua efficienza.

 

Se un capo sartoriale sarà sempre qualcosa di pregio grazie ai suoi dettagli manuali, un capo confezionato, se pur non realizzato a mano, se realizzato in Italia sarà sempre un capo di qualità.

 

Roberta

 

 

After studying the tailoring tradition of our country, we focused in the industrial tailoring, another Italian excellence.

The industrial making, event thought mistakenly as antagonist of tailoring, is an alternative methods of production that make a different type of product than tailoring, but equally valuable.

 

During the experiences within the sponsoring companies such as In-co, of Ermenegildo Zegna Group, Belvest and Pal Zileri, of Forall Group, we could find out how in Italy even the industrial making is treated with great precision and attention to details.

 

In the industrial production, there are no details made ​​by hand as in tailoring but, thereby, each machine is adjusted to achieve the perfect stitching and each stage of assembly is designed to provide best quality. You need 200 stages and 8 hours of production to realize a canvas jacket; by so acting, it carries the industrial production to a very high level of quality.

Breaking down the actions in so many stages, and assigning one stage per person, it allows the operator to refine the most of its technical and its efficiency.

 

If a tailored garment will always be something valuable thanks to its manual details, an industrial garment, though not made ​​by hand, if made ​​in Italy it will always be a cloth of quality.

Please reload

Fondazione Biella Master

delle Fibre Nobili

© 1986 Fondazione Biella Master delle Fibre Nobili

  • Instagram Social Icon
  • LinkedIn Social Icon