Un'altra dimensione del tessile: le fiere a New York

July 19, 2016

 

Immaginatevi un Open space con ombrelli al contrario attaccati al soffitto, tavoli disposti a ferro di cavallo e tante grucce a cui sono appesi tessuti. Siamo al "Le Cirque", uno dei ristoranti più quotati di New York, e sta andando in scena la fiera della Renovazio, società di agenti tessili. Rispetto alle altre fiere, quelle private cambiano molto: innanzi tutto non vi sono barriere tra uno stand ed un altro, ma anzi vi si respira un'aria molto rilassata e piacevole in cui tutti gli espositori biellesi, pratesi, francesi e portoghesi si conoscono e scherzano tra di loro. Così anche i clienti: questi vengono accolti dagli agenti e fatti accomodare e non hanno la frenesia di dover vedere molti espositori in un giorno solo, cosa che spesso avviene alle fiere di settore. La collezione viene presentata come sempre, ma tenendo conto del mercato con cui ci si sta rapportando. È interessante notare come nella stessa fiera vengano esposte collezioni interamente da uomo o interamente da donna ed in questo modo ci si può rendere contro di come la donna ha bisogno di cambiamenti e di essere sempre estrosa e divertente mentre quanto l'uomo debba essere più attento ai dettagli di lavorazione. Questo sicuramente viene definito dalla differenza dei due mercati che come si sa differiscono moltissimo. A questo proposito desideravamo ringraziare Angelico, Barneys, Brooks Brothers, FB Textile, Luciano Barbera e Zanella per averci accompagnato nella comprensione del mercato americano e delle sue differenze con quello europeo.

 

Marta L. 

 

 

Imagine an open space with umbrellas on the top, tables in horseshoe, and lots of fabrics hung on crutchs. We are at Le Cirque, one of the most trendy restaurants in New York, where is taking place the exhibition of Renovazio, a textile agency. Compared to other exhibitions, the private ones are different: first of all, there aren’t barriers from an exhibitor to an other, there is a relaxed atmosphere where each exhibitor from Biella, Prato, France and Portugal know each other and enjoy the atmosphere. This situation is also useful for the costumers. They feel relaxed and they don’t have to run from a stand to another one. The collection is presented as usually but it has to be taken into consideration that the american market is very different from the italian one. Man and women collections are exposed separately but in the same area. It can be easily understood the differences between the trends: while women’s collections change in each season with spectacular shows, men’s collections are much more focused on details. We would like to thank Angelico, Barneys, Brooks Brothers, FB Textile, Luciano Barbera and Zanella for this big opportunity that thaught us the complexity of the different markets. 

 

 

Please reload

Fondazione Biella Master

delle Fibre Nobili

© 1986 Fondazione Biella Master delle Fibre Nobili

  • Instagram Social Icon
  • LinkedIn Social Icon