Un viaggio sulle orme degli alpaca negli altopiani andini

August 15, 2016

 

Il nostro viaggio in Perù non è finito, la nostra curiosità ci ha spinti fino agli altopiani andini del sud per conoscere una delle “fibre più vicine al cielo”. Qui, a più di 4000 metri di altitudine, vivono gli alpaca.

Questi animali vivono quasi allo stato brado, senza recinti, sorvegliati dagli allevatori sparsi qua e là in una zona molto vasta e poco abitata, quasi deserta. Ciò rende molto difficile la colletta della fibra, richiedendo anche fino a 15 intermediari per raccogliere i velli.

Per far fronte a questo e ad altri problemi è nata l’associazione Pacomarca, del gruppo Inca, che ha il compito da un lato di insegnare agli allevatori come allevare questi animali, tosarli e separare i velli; dall’altro ha un programma finalizzato alla selezione genetica per il miglioramento della qualità della fibra e per ottenere colori puri dei peli. L’allevamento incontrollato, infatti, aveva portato ad avere animali con una fibra molto grossolana e con il vello di colore non puro.

Grazie a questo programma l’associazione è riuscita a far fronte agli effetti negativi dell'allevamento incontrollato, ad affinare la fibra, a rendere il colore del manto più puro e ad aumentare la percentuale della fibra fine in un alpaca.

È grazie a progetti come quello di Pacomarca e alla grande tradizione tessile peruviana che nasce, cresce e viene curata una fibra nobile come l’alpaca.

 

Roberta

 

 

Our trip to Peru is not over, driven by our curiosity we went to the south in the Andean highlands to see where one of the “closest fiber to heaven” lives. Here, at over 4000 meters above sea level, live alpacas.

These animals live almost in the wild without fences, guarded by farmers spread in a vast and sparsely populated area, almost desert. This makes the fleece collecting very difficult, requiring up to 15 intermediaries.

To address this and other issues was born the Pacomarca association, of the Inca group, whose task is to support farmers teaching them how to raise these animals, to shear them and separate fleeces. It has also a genetic selection program for the improvement of the quality of the fiber and to obtain pure colours of hair. The uncontrolled breeding, in fact, had led to obtain animals with a very coarse fiber and not with the pure colour.

Thanks to this program, the association has managed how to bear the negative effects of uncontrolled  breeding, to refine the fiber, to make the colour of the fleece purest and to increase the quantity of fine fiber in an alpaca.

It is thanks to projects such as Pacomarca and thanks to the large Peruvian textile tradition that a noble fiber like alpaca born, grows and is developed.

 

Please reload

Fondazione Biella Master

delle Fibre Nobili

© 1986 Fondazione Biella Master delle Fibre Nobili

  • Instagram Social Icon
  • LinkedIn Social Icon