Le potenzialità infinite di un filato

October 20, 2016

 

Credevamo di aver già sperimentato tutte le potenzialità di un filato. Poi, abbiamo iniziato a studiare la maglieria e abbiamo scoperto un mondo nuovo e diverso dalla creazione di tessuti ortogonali affrontata fino adesso.

La maglieria è una tecnica di lavorazione dei filati che permette di creare tessuti a maglia o, se si lavora in maglia sagomata, direttamente prodotti finiti. Chi non è del settore sarà sicuramente portato a chiedersi quale sia la differenza tra la tessitura e la maglieria. Le differenze sono tante, ma la principale è sicuramente il fatto che la struttura della maglia dà al prodotto una naturale elasticità, indipendentemente dalla composizione del filato.

Una maglia, infatti, è costruita con un intreccio curvilineo, la boccola, formato da uno o più fili che si intrecciano legandosi per mezzo di incroci vari. L'elasticità è data dal fatto che i fili intrecciati a maglia si comportano come molle, cedendo alla tensione e tornando nella posizione iniziale appena la tensione cessa.

Questa naturale elasticità permette di avere vantaggi nella costruzione dei capi che non avranno più bisogno di pince e di tagli per ricreare le forme del corpo; e ancora, nello sviluppo taglie, permette di coprire più silhouette con le stesse misure.

Abbiamo appena affrontato la prima settimana di stage presso le ditte Artex Biella, In.Co del gruppo Ermenegildo Zegna, Botto Giuseppe, Loro Piana e Scaglione, che ci hanno aperto le porte delle loro aziende per introdurci nel mondo della maglieria e che ringraziamo per l’opportunità che ci hanno concesso.

Roberta

 

 

 

We thought to have already experienced all the use that a yarn could ever potentially have. Then, we started studying knitting and we have discovered a totally new world, different from woven fabric analysed up to now.

Knitting is a technique that allows you to create knitted fabrics or a finished knitwear. Those not in the industry may wonder which are the differences between knitting and weaving fabric. The differences are many, the main is that the structure of the stitches gives to the product a natural elasticity, whatever the yarn composition is. A stitch, in fact, is built with a curved shape made by one or more yarns that are weaved and tied by different crossing.

This natural elasticity has been given because the knits have a mechanical stretch that makes the fabric able to return to its initial position once we stop pulling it. This natural elasticity has several advantages in the garments construction such as no longer required pince and cuts to recreate the shape of the body; and yet, in pattern making, it allows you to cover more silhouette with the same measures.

We just dealt with the first week of internship at Artex Biella, In.Co del gruppo Ermenegildo Zegna, Botto Giuseppe, Loro Piana and Scaglione who opened the doors of their companies to introduce us into the knitting world and we would like to thank them for their kindness and for giving us this opportunity.

 

 

Please reload

Fondazione Biella Master

delle Fibre Nobili

© 1986 Fondazione Biella Master delle Fibre Nobili

  • Instagram Social Icon
  • LinkedIn Social Icon