Una giornata alla scoperta del savoir-faire marchigiano

November 2, 2017

 

Al ritorno dal nostro viaggio abbiamo avuto la possibilità di visitare due prestigiose aziende marchigiane: Lardini e Tod’s.

 

Lardini è una realtà che nasce nel 1978 a Filottrano, in provincia di Ancona, come laboratorio sartoriale.

Fu fondata da quattro fratelli: Andrea, il presidente del Gruppo, Luigi, direttore creativo, Lorena, responsabile finanziario e Annarita responsabile qualità.

L’azienda inizia a confezionare per marchi di lusso Italiani e internazionali e cresce così tanto che gli ambiziosi fratelli decidono di creare nel 1993 la prima linea di capi da uomo firmata Lardini.

Il Gruppo che per molti anni si è orientato solo sulla moda maschile e sulla sua confezione di lusso ha negli ultimi anni deciso di applicare il suo know how anche nelle collezioni femminili.

Il punto di forza che ha portato Lardini al successo è la creatività che si concretizza in investimenti continui verso ricerca, sviluppo, innovazione e formazione di personale giovane.

Lardini ha saputo puntare sull’eccellenza del Made in Italy e sulla forte tradizione sartoriale marchigiana, esaltando le maestranze del territorio perché, come in una grande famiglia, sono le persone e l’unione delle loro capacità ad avere la meglio; il gruppo ha infatti cavalcato l’onda della crisi affermandosi sempre di più.

Nello stabilimento di Filottrano si svolge il processo completo, a partire dal design del prodotto fino alla realizzazione dei capi.

Grazie all’uso di macchinari di ultima generazione l’azienda ha incrementato la sua produttività prestando particolare attenzione e sensibilità al fattore ecologico: Lardini è infatti anche una azienda “green”, in quanto è stata una delle prime in territorio marchigiano ad adottare un impianto fotovoltaico per contribuire al risparmio energetico e a dotarsi di filtri anti-inquinamento per migliorare la qualità dell’ambiente.

Simbolo del brand è un fiore di stoffa applicato nel revers della giacca: un fiore all’occhiello che identifica l’uomo Lardini nella sua informale eleganza, fatta di tessuti ricercati ed esclusivi e di piccoli dettagli che lo contraddistinguono.

 

Conclusa la visita a Filottrano ci siamo dirette in provincia di Fermo e precisamente a Sant’Elpidio a Mare dove si staglia bianca e imponente su una cornice di colline mozzafiato la Tod’s.

Tod’s è un gruppo del lusso italiano specializzato in calzature, pelletteria e accessori.

Oltre al marchio Tod’s il Gruppo controlla e produce anche Hogan e Roger Vivier per quanto riguarda la calzatura mentre nell’abbigliamento possiede il marchio di piumini e capospalla Fay ed Elsa Schiaparelli, una linea storica fondata nel 1935 dalla stilista italiana da cui prende il nome, che Della Valle ha acquistato e rilanciato nel 2007.

I marchi del Gruppo, pur nella loro distinta identità, sono accomunati da una stessa filosofia, che consiste in un mix di tradizione e modernità, alta qualità, creatività e funzionalità.

L’azienda fu fondata agli inizi del ‘900 da Filippo Della Valle, nonno di Diego e Andrea Della Valle, il quale iniziò, come ciabattino, aprendo una piccola fabbrica di scarpe.

Il passaggio da azienda familiare ad azienda industriale avvenne a fine anni ‘70, con l'ingresso in azienda di Diego Della Valle, che portò il Gruppo a svilupparsi e a crescere grazie a strategie di marketing e alla creazione di modelli diventati cult come la driving shoes Gommino.

Leggerissima e interamente cucita a mano questa calzatura deve il suo nome alla sua suola punteggiata di 133 sfere di gomma; “il gommino” fu un enorme successo e divenne mocassino casual utilizzato da moltissime celebrità fino a mantenere ancora oggi questo status di eccellenza calzaturiera Made in Italy.

Durante la nostra visita abbiamo assistito al processo che porta alla costruzione del gommino: a partire dal lavoro di artigiani falegnami che modellano il legno dando vita alla forma, si passa al taglio dei pregiatissimi pellami provenienti dalle migliori concerie del mondo fino all’orlatura della suola e al successivo assemblaggio delle varie componenti. L'elevata qualità dei prodotti è garantita dalla forte componente manuale che caratterizza tutte le fasi della filiera produttiva: ogni prodotto viene eseguito a mano, con tecniche di alto artigianato. Infine esperti valutano la resistenza, l’omogeneità e lo spessore di ogni singolo pezzo, che se non raggiunge la perfezione viene scartato.

La produzione di calzature Tod’s viene interamente realizzata negli stabilimenti del Gruppo (7 per le calzature e 2 per la pelletteria) e presso un ristretto numero di laboratori specializzati che collaborano con esso da lungo periodo e ai quali l’azienda fornisce lavoro e sostentamento.

 

Questa giornata marchigiana ci ha dato modo di scoprire realtà di grande sartorialità e imprenditorialità come Lardini e di affacciarci per la prima volta sulla costruzione e produzione calzaturiera con un brand leader del panorama internazionale come Tod’s: grazie per questa giornata speciale!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Once back from our trip we had the opportunity to visit two prestigious companies based in the centre of Italy: Lardini and Tod's.

 

Lardini, is born in 1978 in Filottrano, in the province of Ancona, as a tailoring laboratory, was founded by four brothers: Andrea CEO, Luigi, Creative Director, Lorena, Financial Manager and the Quality Manager Annarita.

The company began to work for Italian and international luxury brands and grew so fast that the ambitious brothers decided to create the first line of Lardini branded menswear in 1993.

The Group, which for many years has been focused only on men's fashion has in recent years decided to use its know-how for creating female collections.

The main strength of Lardini success is the creativity that the family used in continuous investment in terms of research, development, innovation, and training of young staff.

Focusing on the excellence of Made in Italy and the strong tailor-made tradition of the Marche region, Lardini used the cohesion of his team of skilled artisans as a way to surf global economic crisis.

 The whole process takes place in the factory in Filottrano from product design to the garments making.

Thanks to the use of latest generation machinery, the company has increased its productivity also paying special attention and sensitivity to the ecological factor: Lardini is in fact a "green" company too, since it was one of the first in the Marche region to adopt photovoltaic and anti-pollution filters to improve the quality of the environment.

The logo is a cloth flower applied in the revers of the jacket: a symbol that identifies the Lardini man in his casual elegance, made of exclusive fabrics and small details.

 

After the visit to Filottrano, we moved to the province of Fermo and precisely to Sant'Elpidio a Mare where Tod’s HQ stand out among stunning hills.

Tod's is a group of Italian luxury specializing in footwear, leather goods and accessories.

In addition to the Tod's brand, the Group also controls and manufactures Hogan and Roger Vivier concerning footwear, while in clothing has the trademark of Fay and Elsa Schiaparelli, a historic line established in 1935 by an Italian designer, which Della Valle bought and relaunched in 2007.

The brands of the Group, despite their distinct identity, share the same philosophy consisting in a mix of tradition and modernity, high quality, creativity and functionality.

The company was founded in the early '900 by Filippo Della Valle, grandfather of Diego and Andrea Della Valle, who started as a cobbler and opened a small shoe factory.

The change from a family business to an industrial company took place in the late 1970s when Diego Della Valle entered the company and thrusted the Group’s growth launching such a cult product as the driving shoe Gommino.

Lightweight and completely hand-sewn this shoe owes the name to its sole dotted with 133 rubber balls; "Gommino" was a huge success and became a casual moccasin used by many celebrities as a statement of Made in Italy footwear excellence.

During our visit we have went through the whole making process of the Gommino: from the work of carver giving the wood a certain shape, it goes to the cutting of the world finest leather to the slit of the sole and the final assembly of the shoe.

The outstanding quality of the products is guaranteed by the strong manual component that characterizes the entire supply chain: every piece is handmade with high craftsmanship. Finally, quality controllers check the strength, homogeneity, and thickness of each product, which is discarded if it does not reach perfection.

Tod's footwear production is entirely made in the Group's manufacturing department (7 for footwear and 2 for leather goods) and in a selected number of specialized workshops which have been collaborating with the Group for a long time.

 

This day gave us the opportunity to discover realities of great tailors and entrepreneurship like Lardini and to let us look for the first time on a footwear production within a leading international brand such as Tod's: thanks for this special day!

 

 

 

 

 

 


 

 

Please reload

Fondazione Biella Master

delle Fibre Nobili

© 1986 Fondazione Biella Master delle Fibre Nobili

  • Instagram Social Icon
  • LinkedIn Social Icon