La vendita delle balle di lana: le aste ed il duro lavoro dei buyers

October 10, 2018

Scroll down for English version 
 

Dopo aver assistito alla tosatura della pecora, alla classificazione del suo vello e alla formazione delle balle,  per noi Masterini è la volta di capire come queste vengono vendute/acquistate dalle varie Aziende.  Ci spostiamo quindi a Sydney in Australia, accolti negli uffici di una delle compagnie più importanti per la promozione e la salvaguardia della lana nel mondo: la Woolmark Company.  Qui ci viene spiegato che oltre il 90% della lana prodotta in Australia viene venduta all'asta, mentre il rimanente 10% viene venduto tramite trattativa diretta fra il farmer ed il supplier. Le aste si svolgono due volte a settimana nelle più importanti città australiane: Sydney, Melbourne, Victoria e Fremantle;  ininterrottamente per 46 settimane all'anno, da luglio a giugno. 
Quando le balle arrivano nel grande capannone in cui vengono svolte le aste, queste vengono analizzate ed esaminate da due importanti Associazioni: la AWEX (Australian Wool Exchange Ltd) e la AWTA (Australian Wool Testing Authority). La prima lavora per mantenere alti gli standard della lana australiana e dare informazioni di mercato utili ai wool-buyers per l'acquisto delle balle; la seconda provvede a testare la lana nelle balle prima della loro vendita, in modo da poter dare ancora più informazioni possibili riguardo lo stato della lana, la sua lunghezza, resistenza, finezza, crettatura, colore e pulizia, valori fondamentale per poter stabilire il prezzo di partenza della balla. 
Quando l'asta inizia, tutti i buyers si riuniscono armati di computer e calcolatrice in piccole stanze; un grande schermo mostra l'elenco delle balle  esposte e ha inizio la gara di vendita al miglior offerente. 
Si ringrazia la Woolmark Company per questa magnifica esperienza ed ancora una volta a Successori Reda, per la sua infinita disponibilità.   

 

 

 

 


After one week in the farm in New Zealand to understand the sheep shearing process, the classification of the fleece and the making of the bales, it is time for us , Masterini, to understand how the bales are sold. In Sydney, Australia, we spent an entire day in the office of one of the most important companies for the promotion and the preservation of the wool in the world: the Woolmark Company. They told us that more than 90% of the Australian wool is sold in auction, and the remaining 10% is sold directly, with a deal between farmer and supplier. The auction takes place two times a week, from July to June of the year after (for a total of 46 weeks), especially in Sydney, Melbourne, Victoria and Fremantle.  When the bales arrive in the auction place, they are analysed by two important organizations: the AWEX and the AWTA. The first organization works to keep the quality of the Australian wool the highest possible and gives also some important market infos to the wool-buyers; the second one tests the wool before sending it to the market in order to provide the customers with the most important infos about the raw material. These infos are about the quality of the wool: its lenght, its resistence, its fineness, its the crimp definition, the color, the healthiness and all these datas are important to decide the starting price of the bale.

When the auction starts,  all the buyers meet in small rooms, a big screen shows the list of the bales exposed and here the competition to the higher bidder starts.
Special thanks go to Woolmark Company for this amazing experience and once again to Successori Reda for their infinite availability.  

Please reload

Fondazione Biella Master

delle Fibre Nobili

© 1986 Fondazione Biella Master delle Fibre Nobili

  • Instagram Social Icon
  • LinkedIn Social Icon