Into the Yarns

March 5, 2019

 

      Scroll down for English version

 

 

Per fare un tessuto ci vuole il filo, per fare un tessuto di qualità ci vuole un ottimo filato. Proprio questo è il cuore di Filo, una delle più importanti manifestazioni internazionali dedicate al mondo dei filati.

La fiera ospita tutti i maggiori produttori di filati al mondo che presentano i loro prodotti e le nuove lavorazioni ai compratori delle aziende di tessuti e di prodotti finiti.

In queste due giornate a Filo anche noi ci siamo divisi in due: una giornata è stata dedicata al lavoro in stand e l’altra alla promozione del corner del nostro Biella Master.

Ognuno è stato ospitato da una diversa azienda e per questo dobbiamo ringraziare I cotoni di Albini, Bertoglio, Botto Poala, Buratti e Filatura Luisa.

La particolarità di questa esperienza è stata però proprio l’allestimento del nostro piccolo stand, per cui abbiamo cercato di unire l’identità del master con le nostre personalità, creando un corner dove chiunque potesse liberamente avvicinarsi per avere informazioni o anche solo per toccare le diverse fibre esposte. Ancora una volta abbiamo avuto l’opportunità di venire a contatto con diverse aziende e tanti professionisti che ci hanno trasmesso la loro passione per il settore tessile ed in particolare per i filati.

 

 

To make a fabric it takes the thread, to make a quality fabric it takes an excellent yarn. This is precisely the core phylosophy of FILO, one of the most important exhibition focused on yarns of every kind.

The exhibition, which is held in the majestic Palazzo delle Stelline in Milan, hosts the major yarn producers, who are called to present their products and the novelty of their collection to the buyers. In these two days at Filo, we also divided ourselves into two groups: one day was dedicated to the institutional promotion of the corner of the Biella Master, while the second one we have been hosted by different companies in their exhibition corners.

Everyone was hosted by a different company and for this we have to express our sincerely thank to the cottons of Albini, Bertoglio, Botto Poala, Buratti and Filatura Luisa.

The peculiarity of this experience, however, was the setting up of our small stand, in which we tried to combine the identity of the master with our personalities, creating a corner where anyone could freely approach to get information or just to touch the different exposed fibers. Once again we have had the opportunity to come into contact with various companies and professionals who shared with us their passion for the textile sector and in particular for yarns.

 

 

 

 

 

Please reload

Fondazione Biella Master

delle Fibre Nobili

© 1986 Fondazione Biella Master delle Fibre Nobili

  • Instagram Social Icon
  • LinkedIn Social Icon