top of page

Ritorno alle origini: La tosatura

Negli scorsi mesi abbiamo osservato le varie fasi di trasformazione della lana, dal materiale sucido al prodotto finito, fino alla vendita in negozio. Ma da dove parte tutto?

Due settimane fa ci siamo recati in Nuova Zelanda per conoscere l’origine della lana merino, volgendo il nostro sguardo verso gli allevamenti delle farms di Successori Reda, che ringraziamo sinceramente. 

Ospiti della famiglia Botto Paola a Otamatapaio - nella regione di Otago - la nostra permanenza ha coinciso con il momento di tosatura delle pecore, un evento che si ripete una volta l’anno. Ci siamo recati nelle fattorie di Glenrock, Glenbourn e Rugged Ridges per vedere diverse tipologie di pecore da tosa e osservare la classificazione del vello in base alle caratteristiche di finezza, resistenza, lunghezza e colore.

L’esperienza in farm ci ha regalato momenti unici, facendoci cogliere l’importanza di pratiche volte al rispetto del suolo, delle persone e degli animali.

Il nostro viaggio in Nuova Zelanda è stato arricchito dall’incontro con le docenti e gli studenti del corso di fashion design dell’Otago Polytechnic di Dunedin, un momento di riflessione e scambio di competenze molto costruttivo. Ci siamo inoltre diretti a Christchurch per incontrare il team di New Zealand Merino Company (ZQ Natural Fibre head-quarter), un’azienda leader che collabora a stretto contatto con i produttori e con i brand al fine di migliorare le condizioni della filiera laniera dal punto di vista delle persone, del pianeta e degli animali.

La Nuova Zelanda ci ha regalato emozioni autentiche conducendoci alla base della filiera, fatta di sacrifici, climi rigidi, ma soprattutto passione, quella delle persone che si prendono cura degli animali, senza i quali questo settore non esisterebbe.



Back to the origins: The Shearing


In the past months we have observed the various phases of wool transformation, from the raw material to the finished product, up to the sale in the shop. But where does all this come from?

Two weeks ago we went to New Zealand to learn about the origin of merino wool, turning our gaze towards the Successori Reda farms, which we sincerely thank.

Guests of the Botto Paola family in Otamatapaio station - in the Otago region - our stay coincided with the moment of sheep shearing, an event that takes place only once a year. We visited Glenrock, Glenbourn and Rugged Ridges farms to see different types of sheep being shorn and to observe the classification of the fleece according to characteristics of fineness, strength, length and colour. The experience on the farm has given us unique moments, making us understand the importance of practices aimed at respecting the soil, people and animals. Our trip to New Zealand was enriched by a meeting with the professors and students of the fashion design course at the Otago Polytechnic in Dunedin, a very enriching moment of reflection and exchange of experiences. We also headed to Christchurch to meet the team of the New Zealand Merino Company (at the HQ of ZQ Natural Fiber), a leading company that works closely with producers and brands to improve conditions in the wool supply chain, in terms of people, planet and animals. New Zealand gave us authentic emotions by leading us to the base of textile supply chain made up of sacrifices, harsh climates but, above all, passion, that of the people who take care of animals, without which this sector would not exist.



Commentaires


bottom of page